associazione imagonirmia

L’ASSOCIAZIONE

si offre di sostenere la produzione artistica e culturale nei suoi diversi ambiti, valorizzando anche forme di aggregazione e di condivisione di esperienze,

C U L T U R A L E

attraverso opportunità formative e lavorative a favore di coloro che operano nei campi della CREATIVITA’, delle ARTI e dello SPETTACOLO.

 

 

logo

I M A G O N I R M I A

La parola racchiusa nell’anagramma del nome dell’associazione stessa, Immaginario, è la matrice dei progetti sostenuti e promossi da Imagonirmia, volti a stimolare un rinnovato sguardo sul presente.

NOI REALIZZIAMO…

NOI SOSTENIAMO…

UNIVERSITÀ CA' FOSCARI - LA CONVENZIONE

Convenzione per lo sviluppo di attività di orientamento al lavoro e placente a favore di studenti/laureati dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

 

LA CONVENZIONE

logo orizzontale colore

 

 

 

 

 

 

L'ARTE È CONTEMPORANEA?

 

L’arte è contemporanea, un ciclo di conferenze che si sono tenute a marzo scorso, presso i licei classico Canova e il liceo Artistico di Treviso.

I temi affrontati sono stati:

10/03 Ma è arte? Da Platone ad Arthur Danto

Relatore: Prof. Damiano Cavallin

17/03 Il Giappone. Dallo Zen ai Manga e gli Anime

Relatore: Prof. MArcello Ghilardi

22/03 Il Teatro. Da Seneca al Novecento

Relatore: Dott.ssa Melania Cassan

30/03 Arte è verità. Schopenhauer e Heidegger

Relatore: Prof. Michele Falaschi

bd7jr4ib0hp7zp7n

PREMIO CA' FOSCARI PER IL MONDO

Imagonirmia ha messo in palio un premio per il mondo destinato a realizzare uno stage presso una ONLUS in Mozambico. A breve la premiazione…

 

 

 

OCCULTO MAGAZINE
é una rivista indipendente di arte e scienza che promuove il valore culturale legato alla conoscenza scientifica esplorando i possibili campi interdisciplinari quali le arti visive, le teorie parascientifiche e la storia delle idee. Prodotto e pubblicato da Alice Cannava.

occultodelta_coverfront_lo1

Alice Cannavà era presente a Ca’ foscari Venezia, in occasione di un seminario dedicato alle donne e alle imprese.
imagonirmia-venezia-alice

imagonirmia-venezia-alice-2

PENSARE IL PRESENTE

Nuovi appuntamenti del Festival filosofico

16716270_1272681522807979_5243489610372015750_o

Pensare il presente è il Festival filosofico della città di Treviso.

Si è tenuto nei giorni 3, 4 e 5 giugno a Treviso. Sono intervenuti Gianni Vattimo, Umberto Curi, Giangiorgio Pasqualotto e Luigi Perissinotto.

Leggi Il Gazzettino

Leggi La Tribuna

Guarda la foto

Web: www.pensareilpresente.it

 

 

 

 

FILOSOFIA E INFANZIA

 

è una metodologia didattica rivolta ai bambini e non che attraverso il dialogo e la discussione mira allo sviluppo del pensiero critico.

 

 

 

FILOSOFIA E INFANZIAprova

PICCOLO FESTIVAL 2016

“Piccolo festival”

Spremitura di meningi per grandi e piccoli, questo è il proposito del Festival della Filosofia che si è svolto  a Treviso dal 3 al 5 giugno. Se gli adulti si sono cimentati con le domande proposte da grandi filosofi italiani, per le giovani menti è stato previsto un allenamento “con i fiocchi”, dalle 15 alle 19 di sabato 4 giugno nello spazio di Borgo Mazzini – ISRAA.

Vittoria Baruffaldi, docente di filosofia, mamma e blogger, ha presentato il suo libro, intervistata da Fiamma De Salvo di Brat –  Biblioteca dei piccoli di Treviso.

Si è ragionato quindi sul mondo e l’ambiente, sulla vita e la condivisione, sulla capacità di crescere e affrontare gli ostacoli, con una proposta di Philosophy for Children, guidata da Marta Lazzarin.

Si sono ascoltate le storie sotto il grande cedro, narrate dall’Associazione ABiBRaT – Amici della BRaT.

Un pomeriggio trascorso insieme agli ospiti dell’ISRAA, nella sede di Borgo Mazzini, per fare merenda tutti insieme, giocare e conoscersi fino al tramonto, in cui abbiamo salutato il sole con un esercizio di yoga per tutti con Patrizia Moretto.

Inoltre, i volontari di Pensare il presente, Banda luminosa di Avanscena, gli Amici della  BRaT e Antonietta Esposito hanno “giocato” con i loro semini, sabato 4 maggio a Borgo Mazzini, Treviso.

Guarda la gallery del Piccolo Festival 2016

FB_20160606_11_04_18_Saved_Picture

PREMIO IMAGONIRMIA

“Premio Imagonirmia” – seconda edizione

PREMIO IMAGONIRMIA 2017
Luca Berardi con “Chiaravalle Visual Memory” è il vincitore della seconda edizione del Premio Imagonirmia di Elena Mantoni, voluto e finanziato dalla famiglia Mantoni a ricordo della figlia Elena.
La Commissione del Premio IMAGONIRMIA riunitasi a Milano il giorno 3 marzo nella sede di FARE presso Frigoriferi Milanesi, dopo lunga e attenta valutazione, in virtù della natura dei progetti presentati, dello stato di avanzamento del progetto soglia monastero | cantieri per un giardino planetario su cui il Premio si innesta, e delle relazioni territoriali e di comunità in atto, ha deciso di assegnare a “Chiaravalle Visual Memory” di Luca Berardi, la seconda edizione del Premio.
La Commissione composta da Isabella Bordoni, curatrice del Premio; Pierfabrizio Paradiso, artista e docente; Andrea Perini, fondatore di Terzo Paesaggio e co-responsabile del progetto soglia monastero | cantieri per il giardino planetario; Elisabetta Bianchessi, architetto paesaggista e direttore scientifico Summer School del Centro Internazionale Studi sul Paesaggio e sul Giardino Bergamo; Beatrice Oleari e Barbara Oteri, fondatrici di FARE, è stata affiancata da Andrea Mantoni, Paola Visentin Mantoni e Niccolò Alessandri dell’Associazione IMAGONIRMIA.
Nel mese di maggio l’artista sarà a Milano ospite della residenza per artisti di FARE accompagnato dalla curatrice Isabella Bordoni. Il premio IMAGONIRMIA infatti prevede un soggiorno di cinque settimane, il sostegno economico per la realizzazione del progetto; un eventuale percorso formativo concordato all’interno del Centro Internazionale Studi sul Paesaggio e sul Giardino Bergamo; l’innesto con il progetto soglia monastero | cantieri per il giardino planetario localizzato a Chiaravalle; una pubblicazione cartacea con testi e immagini, viaindustriae edizioni.
Luca Berardi (Cesena, 1973), videomaker documentarista, lavora da tempo con materiale d’archivio e found-footage. La sua ricerca lo porta ad indagare gli aspetti antropologici, storici e sociali dei luoghi narrandone la dimensione affettiva e familiare, con un occhio particolare al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. E’ tra gli ideatori e gli organizzatori di Indocfest, festival laboratorio di cinema del reale e Malatesta Shortfilmfestival. Nel 2013 ha fondato con Isabella Scarpellini (videomaker) e Andrea Fantini (fotografo) il collettivo fucina monteleone che si occupa della realizzazione di documentari e cinema del reale. Psicologo di formazione e impegnato in pratiche documentaristiche di taglio antropologico e sociale, con “Chiaravalle Visual Memory”, Luca Berardi intende indagare la cifra documentaria-archivistica declinata sull’habitat Chiaravalle. Il luogo fa da collettore di memorie e trait d’union tra passato e presente, di storie e di altri paesaggi. “Chiaravalle Visual Memory” va alla ricerca di un panorama eclettico di Chiaravalle.
Il progetto è realizzato dall’associazione culturale IMAGONIRMIA di Elena Mantoni (www.imagonirmia.org) in collaborazione con Fare (www.farearte.org), AIR – artinresidence (www.artinresidence.it), Frigoriferi Milanesi (www.frigoriferimilanesi.it), Open Care (www.opencare.it) e associazione terzo paesaggio (www.terzopaesaggio.org).
Team IMAGONIRMIA

http://www.farearte.org/…/luca-berardi-vince-la-ii-edizion…/

dida immagine:
Deriva n.3, film fotografico di Luca Berardi e Andrea Fantini


fb_icon_325x325

Segui la nostra pagina Facebook

anim_logo

Associazione Culturale IMAGONIRMIA di Elena Mantoni

C.F. 94150140260 – P.IVA 04773900263

Treviso, Italia

PER LE DONAZIONI
BANCA ETICA
IT 14 X 0501812000000000198025

mailto:info@imagonirmia.org